Sei

Con sei punti si ottiene un Ottaedro, il solido duale del Cubo: dove il Cubo ha sei facce, l'Ottaedro ha sei vertici e dove il Cubo ha otto vertici, l'Ottaedro ha otto facce.

Ottaedro

Tra le figure piane, sei punti danno luogo all'Esagono, struttura caratteristica del mondo degli insetti: i loro occhi compositi, i loro alveari, il numero delle loro zampe si basano tutti sulla geometria del Sei.

Sei zampe

Sul numero Sei si fonda l'intero sistema di calcolo del tempo:

12 ore

Sei è la somma e il prodotto di 1, di 2 e di 3 (1+2+3=6 e 1*2*3=6): non esiste un'altra serie di numeri la cui somma e il cui prodotto siano uguali.

Tutti i numeri primi (quelli cioè che non sono divisibili per altri numeri, come 1, 2, 3, 5, 7, 11, 13, 17, 19, 23, 29, 31, 37, 41, 43, 47...), hanno sempre la forma 6*n +/- 1 (dove n=1, 2, 3, 4, 5...). Cio: un numero primo sempre un multiplo di Sei cui si aggiunga o si sottragga Uno.

Per esempio, con n=1, si ha 6*1-1=5 e 6*1+1=7; con n=2 si ha 6*2-1=11 e 6*2+1=13; con n=3 si ha 6*3-1=17 e 6*3+1=19. La formula non vale all'inverso, cioè non tutti i risultati di 6*n +/- 1 sono numeri primi. Per esempio con n=4 si ha 6*4-1=23, che un numero primo, ma 6*4+1=25, che non un numero primo (infatti divisibile per 5).

In italiano, la parola sei indica l'essere della persona che mi ascolta: "tu 6".